Accesso al pannello di amministrazione dell'eshop >> (Questo messaggio lo vedi solo tu!)
Stevia's

Come coltivare la Stevia

COLTIVARE LA STEVIA IN CASA PARTENDO DALLE PIANTINE

ATTENZIONE: La Stevia soffre le basse temperature. Per far si che le piante di Stevia possano superare senza difficoltà l’inverno si consiglia di coltivarle in serre riscaldate o di mantenerle in ambienti con temperature miti.

Se questo non fosse possibile si consiglia di effettuare la pacciamatura con paglia/fieno e materiali isolanti in pieno campo, pur continuando a innaffiarle quando il terreno è secco, per favorire la ricrescita primaverile.

Diversamente, se il periodo di coltivazione della stevia è l’estate, le piantine di Stevia possono essere posizionate all’esterno in zona ampiamente soleggiata.

L’irrigazione delle piante di stevia adulte deve essere costante nei momenti più freschi della giornata, tuttavia non troppo abbondante e facendo attenzione ad evitare ristagni idrici. In questo caso si consiglia di innaffiare con cadenza regolare ogni volta che il terreno risulti completamente asciutto, dove possibile utilizzare un impianto di irrigazione a goccia.

LAVORAZIONE STEVIA IN CASA PARTENDO DAI SEMI

 

Coltivare la Stevia in casa è semplice e non occorrono particolari competenze poiché la pianta di Stevia ha bisogno solo di alcuni piccoli accorgimenti. Al contrario vi darà a grandi soddisfazioni e la possibilità di trarne grandi benefici per la vostra salute.

Diversamente, la semina comporta alcune difficoltà, quindi suggeriamo di procurarvi direttamente la piantina adulta (già radicata) o la talea (pianta giovane di recente radicazione), entrambe disponibili nel nostro Store.

Per iniziare a coltivare la stevia in casa abbiamo bisogno di procurarci i semi oppure le piantine. I semi di Stevia sono piccoli e ricoperti di una leggera peluria (questa particolarità serve per facilitare la propagazione attraverso il vento, in natura).

A seconda se siete riusciti a recuperare gli uni o le altre, di seguito i nostri consigli per ottenere delle piante di stevia forti e vigorose.

1. Si consiglia di seminare in primavera, a Marzo, cioè nel periodo in cui le temperature sono abbastanza costanti.

2. Posizionare in un vaso un terriccio per tutti gli usi (possibilmente fine) che dovrà essere leggermente umido per favorire l’attecchimento dei semi. A questo punto distribuire i semi di Stevia sulla superficie e ricoprire con un altro leggerissimo strato di terriccio. I semi di Stevia dovranno essere posizionati non oltre 1 cm di profondità. Inumidire con un erogatore a spruzzo.

3. Mettere il vaso in casa in prossimità di una finestra con ampia luce oppure nella serra, la temperatura ideale per seminare è tra i 15° e i 20°C. I semi di stevia inizieranno a germinare dopo circa 7/10 giorni dalla semina.

4. Annaffiare solo quando il terreno risulta asciutto, mantenendo il terreno ben drenato.

5. Dopo la seconda o la terza coppia di foglie che spunteranno sullo stelo, le piantine di stevia coltivate in casa saranno pronte per essere trapiantate in vasi più grandi.

POTATURA DELLA STEVIA

La Stevia va potata seguendo queste indicazioni: la prima potatura delle talee (serve per “allargare” la pianta e aumentare il numero di foglie) va eseguita quando la pianta raggiunge l’altezza di 10/12 cm. In caso di necessità eseguire una seconda potatura se dopo un po’ la pianta appare ancora troppo sottile e poco radicata.

SFALCIO DELLA STEVIA

Per poter conservare le foglie di Stevia, è necessario effettuare uno sfalcio e farle essiccare. Le piante adulte e ben radicate, possono essere sfalciate almeno 2-3 volte durante tutta l’estate.

Per sfruttare a pieno la dolcezza massima delle foglie, conviene effettuare lo sfalcio appena appaiono i primi fiori bianchi, tagliando tutto il ramo (come fosse rosmarino o salvia) e lasciandolo seccare in luogo buio, asciutto e ventilato. Dopo 15 giorni le foglie saranno secche a sufficienza da essere raccolte, eventualmente macinate e conservate in un barattolo di vetro.